Endure

eendure

Scoprire quali sono i veri bisogni delle imprese e di quali strumenti e servizi necessitano le startup europee per accrescere resilienza e competitività è l’obiettivo di ENDURE (European Network of Design for Resilient Entrepreneurship). È un progetto nato per la formazione e il supporto dei nuovi imprenditori e finalizzato ad accrescere la resilienza e la competitività delle startup europee con un approccio innovativo. E il Polo Tecnologico di Navacchio ne è partner.

L’idea alla base di ENDuRE

Progettare e sviluppare una struttura olistica per trasformare le idee in imprese sostenibili a livello tecnico ed economico. ENDuRE mira a sviluppare un approccio didattico di tipo esperienziale (learning by doing), una collaborazione di carattere internazionale e un supporto strategico alle startup da parte di aziende di successo in un ambiente “win-win” che permette vantaggi a tutti i soggetti coinvolti.

Gli obiettivi

Il progetto mira a ridurre la probabilità di fallimento delle startup, aiutandole inoltre a crescere più velocemente e a superare il fenomeno della cosiddetta “Valle della Morte”.
In seguito a un test all’interno di una rete europea di università e imprese, sarà prodotto un insieme di strumenti didattici e pratici per garantire la riproducibilità futura di questo approccio.

Gli elementi chiave

  • Soluzioni innovative nello scouting di opportunità tecniche e valutazioni tecniche e di mercato
  • pretotipazione, design concettuale, rafforzamento di prodotti/servizi e dei relativi modelli di business
  • mappatura della proprietà intellettuale, design around e competitive intelligence
  • prototipazione avanzata di prodotti/servizi
  • supporto sul campo attraverso lo scambio di conoscenze e una esperienza “full immersion” da parte delle startup all’interno delle aziende ospitanti

Chi c’è dietro ENDuRE

ENDuRE European Network of Design for Resilient Entrepreneurship, progetto finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Erasmus+ KA2 “Cooperation and Innovation for Good Practices Knowledge Alliances for Higher Education” e risultato primo nella classifica dei progetti promossi per l’anno 2014, vede come partner, oltre all’Università di Pisa in qualità di capofila, quella del Surrey (Regno Unito) e Southern Denmark (Danimarca), una agenzia formativa toscana, CEDIT, e tre aziende Polo Tecnologico di Navacchio, Blu Ocean Robotics (Danimarca) e iVeridis (Regno Unito).
http://www.endureproject.eu/