Opportunità di finanziamento e bandi per le imprese. La nostra selezione

BANDI PER AZIENDE: serve aiuto?

Trovare la giusta opportunità di finanziamento, sapere dove cercare il bando, comprenderne i requisiti, preparare tutti i documenti nella forma corretta è indispensabile per ottenere i finanziamenti per imprese.

Per questo Polo Navacchio supporta le aziende in ognuna di queste fasi:

  • identificazione del bando idoneo
  • verifica dei requisiti
  • definizione del budget
  • supporto nella scrittura del progetto o revisione della proposta progettuale
  • presentazione delle domande di finanziamento/contributo
  • monitoraggio dei risultati
  • supporto alla gestione della rendicontazione amministrativa del progetto.

Se hai bisogno di supporto per la tua azienda, parlane con Silvia Marchini:
marchini@polotecnologico.it | 050 754 702

Bando Startup innovative Regione Toscana

La Regione Toscana promuove un bando per le start up innovative che sarà attivo a partire dal 14 settembre 2020 fino a esaurimento delle risorse.
Il bando si rivolge in particolare a:

  • micro e piccole imprese innovative, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda di finanziamento e
  • persone fisiche che costituiranno l’impresa entro 6 mesi dalla data di comunicazione di concessione del contributo.

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale per un importo massimo di 50.000 euro. Il costo totale ammissibile del progetto va da un minimo di 20.000 ad un massimo di 100.000 euro.
Scopri di più

Microinnovazione digitale e Aiuti agli investimenti

Sono in arrivo i bandi della Regione Toscana Microinnovazione digitale e Aiuti agli investimenti.
Per rendere più rapidi l’avvio degli investimenti e l’erogazione delle risorse i bandi prevedranno una procedura automatica “a sportello”. ·

Microinnovazione digitale
È stato aggiornato il Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane, inserendo una specifica sezione sui servizi digitali e una serie di indicazioni orientative circa le caratteristiche di alcuni servizi di supporto alla trasformazione digitale. L’aiuto sarà concesso nella forma di contributo a fondo perduto ed erogato sotto forma di voucher. Il costo totale del progetto deve essere compreso tra i 7.500 ed i 100 mila euro. La domanda dovrà prevedere almeno una di queste attività:

  • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione;
  • acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione compreso i canoni relativi all’uso di piattaforme software;
  • acquisizione di personale altamente qualificato.

Scopri di più 

Aiuti agli investimenti
L’aiuto sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale, nella misura minima del 40% del costo totale ammissibile sugli investimenti. Questa percentuale può essere incrementata:

  • del 5% se le spese di investimento riguardano gli investimenti per contenere e contrastare l’emergenza epidemiologica COVID-19 (sia investimenti per la messa in sicurezza dei lavoratori che per l’organizzazione del lavoro con modalità di smart working);
  • del 10% se l’investimento riguarda beni materiali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese;
  • del 10% per imprese che assicurano un incremento occupazionale durante la realizzazione dell’intervento e comunque entro la conclusione dello stesso.

Il costo totale dell’intervento di investimento ammissibile va da un minimo di 20.000 ad un massimo di 200.000 euro. Sono ammissibili le spese effettuate a partire dal 1° febbraio 2020 al 1° febbraio 2021 per investimenti in beni strumentali nuovi, materiali ed immateriali, per interventi su immobili, acquisto impianti, messa in sicurezza dei locali sede di attività delle imprese, comprese le opere di sanificazione. Sono ammissibili anche le spese per investimenti in tecnologie digitali materiali e immateriali per le quali verrà concesso un bonus del 10%.

Bando ARTES 4.0

ARTES 4.0 ha pubblicato un nuovo bando per il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che sfruttino le tecnologie 4.0.
Il bando resterà aperto fino al 30 settembre 2020 e prevede agevolazioni sotto forma di contributi alle imprese nella misura massima del 50% dei costi ammissibili sostenuti e fino all’importo massimo di 200.000 euro per ciascun progetto.
Scopri di più sul bando ARTES 4.0

Credito d’imposta

Il credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design introdotto dalla legge di bilancio 2020 consiste in un’agevolazione fiscale applicata in compensazione, in tre quote annuali di pari importo, a partire dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019.
Ecco i criteri dell’agevolazione:

  • attività di ricerca e sviluppo. Il credito d’imposta è al 12% fino a un tetto di spesa di 3 milioni di euro.
  • attività di innovazione tecnologica. Il credito d’imposta è al 6% per una spesa fino a 1,5 milioni di euro. Se le attività sono finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati per raggiungere un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0, il credito d’imposta sale al 10%.
  • design e innovazione estetica: riguarda le imprese dei settori tessile, moda, calzaturiero, occhialeria, orafo, mobile e arredo, ceramica, per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari. Il credito d’imposta è al 6% fino a 1,5 milioni di euro.

Orientarsi in una normativa così complessa e articolata non è affatto facile. Per questo abbiamo previsto un servizio di check-up gratuito con cui puoi avere una prima valutazione delle spese ammissibili e verificare se, e in che misura, la tua impresa può beneficiare di queste agevolazioni. Prenotalo scrivendo a marchini@polotecnologico.it

Le nostre esperte ti aiuteranno a orientarti all’interno delle normative e ti presenteranno le opportunità di cui anche la tua azienda può beneficiare.

Disegni +4

Contributo a fondo perduto dell’80%, con un massimo di € 75.000, per le spese future per la messa in produzione e commercializzazione di disegni e modelli. L’impresa deve essere titolare di disegni o modelli registrati dal 2018 in poi.
Le domande potranno essere presentate dal 14 ottobre 2020.

Marchi +3

Contributo a fondo perduto del 90%, con un massimo di € 20.000, a rimborso di spese sostenute per consulenze in progettazione, deposito e tutela di marchi. I marchi devono essere registrati presso EUIPO (UE) o presso OMPI (marchi internazionali) dal 01/06/2016.
Le domande potranno essere presentate dal 30 settembre 2020.

Brevetti +

Il bando Brevetti + mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sui mercati nazionale e internazionale. Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, del valore massimo di 140.000 euro.
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 21 ottobre 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

COWORKING. Bando per il finanziamento di voucher per coworkers

La Regione Toscana finanzia voucher individuali a supporto dell’autoimprenditorialità e del lavoro autonomo attraverso l’accesso agli spazi di coworking accreditati, tra i quali anche lo spazio coworking del Polo Tecnologico di Navacchio.

Il bando prevede una modalità di presentazione della domanda a sportello con scadenze bimestrali e una specifica graduatoria dedicata ai giovani under 40.

La prossima scadenza per la presentazione della domanda è il 30 novembre 2020.
Scopri di più

CONTATTI

Per maggiori informazioni su bandi e per supporto nella presentazione delle domande, contatta:
Silvia Marchinimarchini@polotecnologico.it
Giulia Gorigori@polotecnologico.it

 

CHIUDI
Graphic design & Web development
Content Strategy
Produzione contenuti multimediali