Opportunità di finanziamento e bandi per le imprese. La nostra selezione

BANDI PER AZIENDE: serve aiuto?

Trovare la giusta opportunità di finanziamento, sapere dove cercare il bando, comprenderne i requisiti, preparare tutti i documenti nella forma corretta è indispensabile per ottenere i finanziamenti per imprese.

Per questo Polo Navacchio supporta le aziende in ognuna di queste fasi:

  • identificazione del bando idoneo
  • verifica dei requisiti
  • definizione del budget
  • supporto nella scrittura del progetto o revisione della proposta progettuale
  • presentazione delle domande di finanziamento/contributo
  • monitoraggio dei risultati
  • supporto alla gestione della rendicontazione amministrativa del progetto.

Se hai bisogno di supporto per la tua azienda, parlane con Silvia Marchini:
marchini@polotecnologico.it | 050 754 702

 

Digital Transformation

Il Ministero dello Sviluppo Economico sostiene la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese con finanziamenti a fondo perduto e a tasso agevolato.
I progetti ammissibili alle agevolazioni devono essere diretti alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi dei soggetti proponenti mediante l’implementazione di:

  • tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. e/o;
  • tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate:
    1. all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori;
    2. al software;
    3. alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
    4. ad altre tecnologie come ad esempio sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech.

I progetti devono prevedere un importo di spesa non inferiore a euro 50.000,00 e non superiore a 500.000,00.
Le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50%, articolata come segue:

  • 10% sotto forma di contributo;
  • 40% come finanziamento agevolato.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 15 dicembre 2020. La procedura valutativa è a sportello.

Progetti di Ricerca e Sviluppo per l’economia circolare

Il Fondo per la crescita sostenibile per i progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito dell’economia circolare, attivato dal Ministero dello Sviluppo Economico, sostiene – con finanziamenti agevolati e contributi alla spesa – la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni innovative per l’utilizzo efficiente e sostenibile delle risorse, per promuovere la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia circolare.

Le agevolazioni sono rivolte a imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca, che presentano progetti singolarmente o in forma congiunta.

Per le imprese sono previsti:

  • finanziamenti agevolati per il 50% delle spese e dei costi ammissibili di progetto;
  • contributi alla spesa, in misura delle seguenti percentuali delle spese e dei costi ammissibili di progetto: 20% per le micro e piccole imprese, e per gli organismi di ricerca; 15% per le medie imprese; 10% per le grandi imprese.

I progetti devono prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a euro 500 mila e non superiori a euro 2 milioni.

Le imprese potranno presentare le domande dal 5 novembre 2020. La procedura di pre-compilazione delle domande e degli allegati sarà disponibile dal 26 ottobre 2020.

Credito d’imposta

Il credito d’imposta ricerca, sviluppo, innovazione e design introdotto dalla legge di bilancio 2020 consiste in un’agevolazione fiscale applicata in compensazione, in tre quote annuali di pari importo, a partire dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2019.
Ecco i criteri dell’agevolazione:

  • attività di ricerca e sviluppo. Il credito d’imposta è al 12% fino a un tetto di spesa di 3 milioni di euro.
  • attività di innovazione tecnologica. Il credito d’imposta è al 6% per una spesa fino a 1,5 milioni di euro. Se le attività sono finalizzate alla realizzazione di prodotti o processi di produzione nuovi o sostanzialmente migliorati per raggiungere un obiettivo di transizione ecologica o di innovazione digitale 4.0, il credito d’imposta sale al 10%.
  • design e innovazione estetica: riguarda le imprese dei settori tessile, moda, calzaturiero, occhialeria, orafo, mobile e arredo, ceramica, per la concezione e realizzazione dei nuovi prodotti e campionari. Il credito d’imposta è al 6% fino a 1,5 milioni di euro.

Orientarsi in una normativa così complessa e articolata non è affatto facile. Per questo abbiamo previsto un servizio di check-up gratuito con cui puoi avere una prima valutazione delle spese ammissibili e verificare se, e in che misura, la tua impresa può beneficiare di queste agevolazioni. Prenotalo scrivendo a marchini@polotecnologico.it

Le nostre esperte ti aiuteranno a orientarti all’interno delle normative e ti presenteranno le opportunità di cui anche la tua azienda può beneficiare.

Disegni +4

Contributo a fondo perduto dell’80%, con un massimo di € 75.000, per le spese future per la messa in produzione e commercializzazione di disegni e modelli. L’impresa deve essere titolare di disegni o modelli registrati dal 2018 in poi.
Le domande possono essere presentate dal 14 ottobre 2020.

Marchi +3

Contributo a fondo perduto del 90%, con un massimo di € 20.000, a rimborso di spese sostenute per consulenze in progettazione, deposito e tutela di marchi. I marchi devono essere registrati presso EUIPO (UE) o presso OMPI (marchi internazionali) dal 01/06/2016.
Le domande possono essere presentate dal 30 settembre 2020.

Brevetti +

Il bando Brevetti + mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sui mercati nazionale e internazionale. Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale, nel rispetto della regola del de minimis, del valore massimo di 140.000 euro.
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 21 ottobre 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

COWORKING. Bando per il finanziamento di voucher per coworkers

La Regione Toscana finanzia voucher individuali a supporto dell’autoimprenditorialità e del lavoro autonomo attraverso l’accesso agli spazi di coworking accreditati, tra i quali anche lo spazio coworking del Polo Tecnologico di Navacchio.

Il bando prevede una modalità di presentazione della domanda a sportello con scadenze bimestrali e una specifica graduatoria dedicata ai giovani under 40.

La prossima scadenza per la presentazione della domanda è il 30 novembre 2020.
Scopri di più

CONTATTI

Per maggiori informazioni su bandi e per supporto nella presentazione delle domande, contatta:
Silvia Marchinimarchini@polotecnologico.it
Giulia Gorigori@polotecnologico.it

 

CHIUDI
Graphic design & Web development
Content Strategy
Produzione contenuti multimediali