Opportunità di finanziamento e bandi per le imprese. La nostra selezione

BANDI PER AZIENDE: serve aiuto?

Trovare la giusta opportunità di finanziamento, sapere dove cercare il bando, comprenderne i requisiti, preparare tutti i documenti nella forma corretta è indispensabile per ottenere i finanziamenti per imprese.

Per questo Polo Navacchio supporta le aziende in ognuna di queste fasi:

  • identificazione del bando idoneo
  • verifica dei requisiti
  • definizione del budget
  • supporto nella scrittura del progetto o revisione della proposta progettuale
  • presentazione delle domande di finanziamento/contributo
  • monitoraggio dei risultati
  • supporto alla gestione della rendicontazione amministrativa del progetto.

Se hai bisogno di supporto per la tua azienda, parlane con le nostre esperte

Silvia Marchini | marchini@polotecnologico.it | 050 754 121
Giulia Gori | gori@polotecnologico.it | 050 754 144

 

FONDO IMPRESE CREATIVE

Sono in arrivo le agevolazioni del Fondo per le piccole e medie imprese creative che sostiene le MPMI in fase di costituzione o già costituite, operanti nel settore creativo, attraverso la concessione di contributi, l’agevolazione nell’accesso al credito e la promozione di strumenti innovativi di finanziamento.
Le agevolazioni sono concesse nell’ambito di una delle tre seguenti linee di azione:

  • programmi di investimento realizzati da singole imprese creative;
  • programmi di investimento realizzati da imprese creative con una prospettiva di collaborazione rispetto ad altre imprese creative o a imprese anche non operanti nel settore creativo;
  • investimenti nel capitale di rischio delle imprese creative, a beneficio esclusivo di quelle che costituiscono start up innovative e PMI innovative.

Il Fondo si rivolge inoltre alle MPMI operanti in qualunque settore che intendono acquisire un supporto specialistico nel settore creativo.

Vuoi saperne di più su queste agevolazioni?
Partecipa al webinar che si terrà mercoledì 18 maggio alle ore 11.30.

 

FONDO IMPRESA FEMMINILE

Da maggio 2022 è possibile presentare la domanda per accedere agli incentivi finanziati dal Fondo a sostegno dell’impresa femminile creato dal MISE per promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile.
Il Fondo è volto a sostenere imprese con sede in Italia a prevalente partecipazione femminile, comprese le lavoratrici autonome, mediante la concessione di:

a. incentivi per la nascita e lo sviluppo: ne possono beneficiare le imprese femminili costituite da meno di 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione e le lavoratrici autonome in possesso della partita IVA aperta da meno di 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione. Possono presentare domanda, inoltre, le persone fisiche che intendono costituire una nuova impresa femminile;

b. incentivi per lo sviluppo e il consolidamento: ne possono beneficiare le imprese femminili costituite da almeno 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, e le lavoratrici autonome in possesso della partita IVA aperta da almeno 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

Gli incentivi per la nascita e lo sviluppo consistono in contributi a fondo perduto, mentre gli incentivi per lo sviluppo e il consolidamento assumono la forma sia del contributo a fondo perduto sia del finanziamento agevolato.
Scopri tutti gli incentivi e il calendario per presentare la domanda

Vuoi saperne di più su questi incentivi e avere supporto nella presentazione della domanda e nella gestione della rendicontazione amministrativa?
Contatta le nostre esperte in finanza agevolata

 

INVESTIMENTI SOSTENIBILI 4.0

Dal 4 maggio è possibile presentare la domanda per accedere alle agevolazioni della misura Investimenti sostenibili 4.0 che finanzia programmi di investimento proposti da micro, piccole e medie imprese per

  • favorire la transizione dell’impresa verso il paradigma dell’economia circolare;
  • migliorare la sostenibilità energetica dell’impresa.

Sono ammissibili alle agevolazioni le spese relative a:

  • macchinari, impianti e attrezzature
  • opere murarie, nei limiti del 40% del totale dei costi ammissibili
  • programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei beni materiali
  • acquisizione di certificazioni ambientali.

Per i progetti di investimento volti al miglioramento della sostenibilità energetica dell’impresa, sono ammissibili anche le spese per servizi di consulenza diretti alla definizione della diagnosi energetica.

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, a copertura di una percentuale nominale massima delle spese ammissibili determinata in funzione del territorio di realizzazione dell’investimento e della dimensione delle imprese beneficiarie.

 

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LA DIGITALIZZAZIONE

Diverse Camere di Commercio toscane erogano contributi a fondo perduto per le micro, piccole e medie imprese dei rispettivi territori che vogliono realizzare iniziative di digitalizzazione.

I contributi a fondo perduto sono concessi per progetti che prevedono l’acquisto di beni e servizi in questi due ambiti di intervento:

  • Innovazione digitale: sistemi di e-commerce, sistemi per lo smart working e il telelavoro, connettività a banda ultralarga, advanced manufacturing solutions, additive manufacturing, augmented reality, simulation, horizontal e vertical integration, industrial internet, cloud, cyber security, big data analytics.
  • Sviluppo di competenze finanziarie per la prevenzione delle crisi di impresa: interventi di formazione e introduzione di software per la pianificazione e il controllo di gestione, la previsione dei flussi finanziari, la gestione dei rischi, l’autoanalisi del merito creditizio. Sono escluse le attività di consulenza.

Il contributo a fondo perduto è pari al 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di €5.000 ed è concesso sotto forma di voucher in conto esercizio per interventi avviati dopo il 1° gennaio 2022.

Vuoi saperne di più su questi contributi e prepararti alla presentazione della domanda e alla gestione della rendicontazione amministrativa?
Contatta le nostre esperte in finanza agevolata

 

CREDITO D’IMPOSTA. È tempo di un check-up!

È il momento giusto per fare una valutazione delle spese che la tua impresa ha sostenuto e dovrà sostenere nell’arco di quest’anno e verificare la possibilità di compensarle beneficiando del credito di imposta.
Richiedi il check-up gratuito con le nostre esperte per avere una prima valutazione delle spese ammissibili.
Le nostre esperte ti aiuteranno a orientarti all’interno di una materia fiscale così complessa e ti presenteranno le opportunità di cui anche la tua azienda può beneficiare.

 

FINANZA AGEVOLATA PER STARTUP

ON – Oltre Nuove Imprese a tasso zero

Il 19 maggio riapre lo sportello di Invitalia “ON – Oltre Nuove Imprese a tasso zero” che sostiene la creazione e lo sviluppo di imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile con finanziamenti a tasso agevolato e contributi a fondo perduto.
Il Ministero dello Sviluppo Economico ha rifinanziato con 100 milioni di euro questa misura agevolativa.

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese:

  • costituite da non più di sessanta mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  • di micro e piccola dimensione;
  • costituite in forma societaria;
  • in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.

Possono richiedere le agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire un’impresa.
Scopri di più su questa misura agevolativa

SMART&START ITALIA

Smart&Start Italia è l’incentivo che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative costituite da non più di 60 mesi e iscritte alla sezione speciale del registro delle imprese e i team di persone fisiche che vogliono costituire una startup innovativa in Italia.

Finanzia progetti compresi tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro mediante un finanziamento a tasso zero, senza alcuna garanzia, a copertura dell’80% delle spese ammissibili. La percentuale può salire al 90% se la startup è costituita interamente da donne e/o da giovani sotto i 36 anni, oppure se tra i soci è presente un esperto col titolo di dottore di ricerca italiano (o equivalente) che lavora all’estero e vuole rientrare in Italia.

Smart&Start Italia finanzia le spese per acquistare beni di investimento, servizi, spese del personale e costi di funzionamento aziendale.
La domanda può essere presentata esclusivamente online, mediante il sito di Invitalia, in ogni momento fino a esaurimento delle risorse.

MICROCREDITO PER IMPRESE GIOVANILI E FEMMINILI

È sempre attivo il bando della Regione Toscana che sostiene mediante il microcredito la creazione e l’avvio di micro e piccole imprese giovanili, femminili, di destinatari di ammortizzatori sociali o liberi professionisti, che operano nei settori manifatturiero, commercio, turismo e terziario.

Si tratta di prestiti a tasso zero, da restituire in sette anni, pari al 70 per cento dei costi ammessi fino ad un massimo di 24.500 euro. Si può chiedere un finanziamento su progetti di investimento da 8mila a 35mila euro.

Possono presentare domanda sia le micro e piccole imprese già costituite (da non più di due anni) e sia le persone fisiche che intendono avviare una nuova attività entro sei mesi.
Il bando rimarrà attivo fino a esaurimento dei fondi.

 

CONTATTI

Per maggiori informazioni su bandi e per supporto nella presentazione delle domande, contatta:
Silvia Marchinimarchini@polotecnologico.it – 050 754 121
Giulia Gorigori@polotecnologico.it – 050 754 144

 

CHIUDI
Graphic design & Web development
Content Strategy
Produzione contenuti multimediali